Facebook: nessuna crittografia per le password degli utenti


Proprio così. Come dichiara Brian Krebs, esperto in sicurezza, i dipendenti del noto social network, salvavano le password degli utenti in chiaro, sui server interni dell’azienda, e pertanto, in caso di violazione, facilmente recuperabili da parte di malintenzionati.

 

Questa situazione, sottolinea il già citato Krebs, in alcuni casi va avanti dal 2012.

 

Facebook ha comunque ammesso l’errore in un comunicato stampa, nella quale dichiara che inviarà notifiche a centinaia di milioni di utenti di Facebook Lite, decine di milioni di altri utenti Facebook e decine di migliaia di utenti Instagram”.

 

In questi casi, sia che riceveremo la notifica o no, sarà sempre meglio cambiare la password del nostro profilo social.

 

Certo è che, in un momento in cui Facebook si era proposta come intermediario finanziario tra gli utenti, questo errore costerà caro alla credibilità del social network. Se già ci pensavamo due volte, ad affidare ad un sistema informatico “sicuro” i dati sulle nostre carte di credito, con questa situazione sarà davvero difficile affidarsi a Facebook per le nostre transazioni finanziarie.

 

Ma si sa, il mondo è strano e, forse, una pubblicità negativa di questo genere, in realtà non generi qualche ritorno redditizio per Zuckerberg e company.

 

Alla fine, a queste trovate da parte di Facebook, un pò ci siamo abituati

 

per altre news rimanete collegati su sviluppomania.com

 

Stay Tuned! 


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"GDPR" Richiesta di dati personali

Seleziona la tua richiesta: