YouTube Music: un jukebox in cloud, guerra a Spotify

  • 10
    Shares

Google, lo sappiamo, non smette mai di stupire e anche con YouTube Music centra il segno.
Certo, dietro ogni servizio gratuito che ci viene offerto c’è una “schedatura” dell’utilizzo che ne facciamo, che viene usato dall’azienda di Mountain View per obiettivi commerciali.
Però la maggior parte dei servizi che per noi sono gratuiti, sono anche di un livello superiore.

 

 

Ho scoperto per puro caso, mentre lavoravo su uno canale YouTube – che mi ha gentilmente avvisato della novità – che Google si è lanciata nel mercato attualmente di esclusiva competenza di Spotify: la musica in cloud.

 

Interfaccia molto semplice, playlist già pre-compilate, suggerimenti personalizzati che si modificano con l’utilizzo e canzoni correlate per genere, per artista o per altre similitudini. Nulla di incredibilmente innovativo nella UX.

 

Dove sta la differenza rispetto a Spotify e Apple Music?
Semplice: YouTube Music è collegato al vostro account Google, quindi “sa già” quale musica avete cercato e ascoltato negli anni precedenti.
Sembra una cosa superflua, ma questo si traduce in playlist più “precise”, con canzoni che sicuramente apprezzate perché le avete già ascoltate e YouTube lo sa.

 

Certo, abbiamo usato spesso YouTube come player musicale, ma sempre con la necessità di andare a selezionare manualmente le canzoni, perché YouTube presentava un’interfaccia pensata per guardare “un video alla volta”. Music supera questo ostacolo e si presenta con la modalità “click & forget“, ossia scegliete la prima canzone e poi fa tutto lui.

 

E fa bene.

 

Ovviamente, disponibile su Desktop, su iOS e su Android.

 

E tu hai già usato https://music.youtube.com ?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

"GDPR" Richiesta di dati personali

Seleziona la tua richiesta: